Lunedì 19 ho la seconda lezione del corso WordPress Web Communicator, quello alla Iscom di Modena. Come da programma, parlerò di tag, post, categorie e pagine, così pubblico un estratto di quello che ho già scritto per i ragazzi che frequentano il corso. E poi io faccio un ripassino.

Una delle caratteristiche principali di WP è quella di consentire sia al gestore del sito che all’utente di gestire i contenuti, appunto, e di reperirli facilmente.
Prima di capire come pubblicare un contenuto è necessario comprendere alcuni concetti per gestire al meglio tutto ciò che vogliamo pubblicare.

Qualsiasi contenuto uscito sul nostro sito WP si chiama post, sia esso un articolo, una foto, un video o un file audio. WP permette di collocare in maniera precisa ogni post all’interno del nostro sito, per consentire a noi gestori e all’utente di ritrovarlo facilmente.

Poniamo il caso di gestire il sito di un’associazione cinefila che propone il cineforum ogni giovedì; vogliamo scrivere la trama o la recensione di ogni film per il prossimo mese. Cominceremo allora a costruire un post, fatto prevalentemente di testo, magari con il trailer video incorporato da YouTube.
Per collocare questo post all’interno del nostro sito, bisogna quindi categorizzarlo e contraddistinguerlo con dei tag.
Stiamo scrivendo quindi la trama e la recensione di ‘Eyes wide shut’ e sappiamo che questo è un ‘Thriller’ (categoria) e il film è contraddistinto dal fatto che il regista sia Stanley Kubrick e gli attori siano Tom Cruise e Nicole Kidman (ecco i tag). Una volta pubblicato il nostro post, sarà poi facile ritrovarlo, per noi e per l’utente, all’interno della categoria ‘Thriller’ o tramite la ricerca di uno dei tre tag che abbiamo abbinato al post.
Le categorie quindi sono delle macro aree all’interno delle quali collocare i post che sono accomunati dallo stesso argomento (tutti i film thriller), mentre i tag sono delle parole chiave relative al nostro post. Un post può fare parte di più categorie e può avere gli stessi tag di un altro contenuto.

Un discorso a parte va fatto per le pagine. Mentre un articolo è un contenuto dinamico, una pagina è un contenuto statico. Un singolo post è contestualizzato nel momento in cui viene pubblicato; il contenuto di una pagina è relativo invece ai motivi per cui abbiamo deciso di pubblicare il nostro sito. L’associazione cinefila pubblicherà vari post sulla propria attività, ma avrà anche delle pagine dove spiegherà le finalità del proprio statuto: pagine come ‘Chi siamo’ o ‘Chi sono’, ‘Contatti’, ‘Come raggiungerci’ contengono delle informazioni che il responsabile del sito scrive una volta per riassumere la propria attività.

scivimi
Bisogno di aiuto?
Ciao. Clicca qui per mandarmi un messaggio con WhatsApp.